Una certezza 

Lavorare con i bambini è un vero spasso. A volte fanno arrabbiare e innervosire ma ascoltare i loro discorsi, le loro domande o piccole riflessioni sono sempre punto di riflessione per chi come me ci lavora a contatto ogni giorno. 

Recentemente alcuni dei bambini mi hanno vista arrivare in un orario diverso dal solito, senza contare che ero vestita “normale”.
Dal loro sguardo già potevo immaginare la reazione. Cosa fai qui, perché sei venuta adesso, come mai queste scarpe, che bella che sei, ma hai una collana con una pietra, hai messo il trucco sugli occhi, che bella borsa, giochi con noi ecc…
A parte i complimenti dei bambini che ho imparato essere la voce della verità, ho pensato spesso a quanto per loro io sia una certezza. Loro arrivano in asilo e sanno di trovarmi, come sarò vestita e che ci sono sempre, come le mura della scuola.
Capita spesso di sentirmi domandare se io la sera dormo li, sui loro lettini, o perché devo andare in un altra casa se l’asilo è già casa mia. (Ma se tu vai a casa, noi con chi stiamo?)
È bello sapere di essere così importante, di essere un punto di riferimento e una certezza per questi piccoli. Per quanto riguarda il vedermi vestita “normale” forse lo faro più spesso, giusto per ricevere qualche altro complimento.

Annunci

Asilo: nuovo anno e nuovi spazi.

Come tutti gli anni, questi giorni pre- inizio asilo, sono carichi di aspettative, di ansia, di preparativi e di pulizie. Lunedì arriveranno i bambini, quelli che già frequentano dagli anni passati e quelli nuovi, pronti con le loro mamme per inserimento e un nuovo anno. Come sempre noi educatrici ci troviamo qualche giorno prima per sistemare e prepararci all’arrivo delle pesti e lo posso dire, questi giorni servono anche per rompere un po’ il ghiaccio e riprendersi dalle vacanze. Perché si sa che dopo le vacanze servirebbero altre ferie per rimetterei in sesto. Quest’anno, in particolare l’inizio sarà forse più difficile del solito proprio perché saremo in un ambiente nuovo. Chiuso definitivamente con la struttura vecchia, ora abbiamo un ambiente nuovo, classi più ampie, pareti pitturate a nuovo, armadietti colorati per ogni bimbo all’ingresso, libreria nuova, mobili nuovi, insomma tante cose carine ma comunque diverse da prima quindi con camla