Le vere amicizie

Guardo i miei bambini giocare, correre, urlare e a volte litigare. C’è chi preferisce le macchinine colorate, chi le costruzioni, chi stare seduto con un buon libro e non manca chi vuole tagliare e incollare tutto il giorno. Spesso, quando c’è troppa confusione, chiedo di abbassare la voce, di non correre o di essere più generosi senza fare i prepotenti.

Guardo i miei amici chiacchierare, guardare un film, parlare di lavoro, aiutarsi con un favore, litigare per un risultato della partita e rimboccarsi le maniche per cucinare insieme. A volte vorrei poter metterci seduti in cerchio, come fanno i bambini, confidando i segreti più intimi di ognuno di noi.

Guardo i miei bambini e rivedo me e i mie amici quando eravamo piccoli.
Ora noi non giochiamo più con le costruzioni e i miei bimbi ancora non parlano di lavoro ma l’amicizia, quella vera, quella che ti fa stare bene, va conservata e loro sanno come fare. I miei bambini me lo insegnano ogni giorno.
Tra gli adulti spesso c’è silenzio, cose non dette, rimpianti o rimorsi.
Tra i bambini c’è passione, corse, urla, dita morsicate e la sorpresa sincera quando a far rumore è “Un grandissimo tuono!” sopra il tetto. Ma tutto fatto con il cuore.
Puoi avere due anni come trenta, la vera amicizia c’è. Magari in forma diversa ma c’è.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...