Amici di cortile

Nel cortile di casa mia ci sono due bambini, circa 6-7 anni, che giocano sempre insieme. Qualche sera fa stavamo mangiando in veranda e come capita spesso in estate sentivo i rumori delle altre famiglie. Piatti da lavare, bicchieri su tavoli di vetro, caduta di posate e tutti i rumori delle famiglie. Guardando quei due bambini mi è ritornato in mente un periodo felice, quando ero bambina, anche io avevo la mia amica “della via” con cui uscivo tutte le sere per giocare. La via dove sono cresciuta è a fondo chiuso, senza pericoli, certo erano altri anni, non c’erano le macchine di adesso ed era facile scendere, stare nella via a giocare con il pallone, le biciclette e correre senza una grande preoccupazione da parte di mia madre. La mia amica arrivava alle 20 e dalla via urlava il mio nome per chiamarmi, proprio come fanno i due bambini del cortile dove vivo ora. Io chiedevo a mia mamma e ai miei nonni se potevo scendere e solo dopo il loro consenso correvo giù per le scale e GIOCAVAMO. Non esisteva il cellulare per me, non avevo videogiochi o altre cose così importanti da non poter uscire e giocare. Non avevamo ogni giorno un gioco diverso, non avevamo pretese e richieste particolari. Magari giocavo con le barby e mia nonna ogni tanto mi faceva a maglia qualche vestitino nuovo per loro. Nella mia via si rideva, si giocava, si volava alto, ma sempre con i piedi per terra, ricordando quelle che erano ( e che sono ancora) le cose davvero importanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...