Abbigliamento tipico da “asilo”

Non è difficile da capire, in asilo, che sia nido o scuola dell’infanzia, si deve essere comodi.
Per quanto una bimba sia carina con il vestitino, il bimbo con la camicia e la canturina, bisogna pensare che loro, al contrario di molti adulti, non stanno seduti comodi tutto il giorno. Magari impiegati, avvocati e segretarie hanno bisogno di un abbigliamento elegante, ma i bimbi in asilo DEVONO sporcarsi, stare a terra, rotolare, manipolare, creare, essere cambiati più o meno spesso ed essere comodi. Questo, secondo me, vuol dire Tuta. Questa strana parola, che molto spessa non entra a far parte del vocabolario delle mamme (parlo di quelle che conosco io naturalmente), dovrebbe essere l’unico indumento per poter entrare in asilo.
Mettiamo il caso che, cosa che ovviamente succede spesso, io decida di fare una qualche attività la mattina con i miei bambini. Arrivo, organizzo quello che mi serve e all’arrivo dei bambini noto che la metà hanno: calze collant con tanto di brillantini, canotta, maglietta a mezza manica con fiochi e lustrini, vestina smanicata con pizzo e strascico, jeans ( ovviamente alla moda, quindi stretti infondo), scarpine all stars che senza una buona dose di muscoli e pazienza non entrano, cinturina di pelle, camicia con cavallino laterale dotata di mille bottoni e le immancabili salopette. A vederli questi bimbi/bimbe, sono proprio carini. Tutti puliti e profumati e pronti a tornare a casa la sera come se fossero stati in una stalla. Ma io?!?! Dite che posso iniziare una qualsiasi attività calcolando il tempo che perdo per: prendere un bimbo alla volta, spogliarlo, prendere la sacca del cambio sperando di trovare qualche cambio comodo, sistemare le sacche, sistemare i vestiti che poi comunque dovrò rimettere e iniziare la mattinata? All’inizio mi spiaceva quasi anche sporcare certi vestiti magari firmati, poi con il tempo ho capito che non è compito mio preoccuparmi di quanto costa la maglietta del bambino, quindi: ora iniziò l’attività che voglio e se si sporcano, le lavatrici faranno il loro lavoro. Ora Cerco solo di mettere comodo il bambino e far capire alle mamme che forse è meglio una tuta del mercato che il jeans con cinturina. O sbaglio?
Per l’attività della pittura, sempre ( o quasi) gradita da bambini, ci sono dei bellissimi grembiuli di tela che non sporcano i vestiti, ma se vogliamo riciclare e far anche divertire il bambino che ne dite di una vecchia camicia di papà come nella foto qui sotto?
A prestissimo Maestra Stella

20130916-211059.jpg

Annunci

Un pensiero su “Abbigliamento tipico da “asilo”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...